E c’è chi inventa una fiera in asilo

La cooperativa Iside con Le Nuove vie pensa a un evento aperto a tutte le attività

L’unione fa la forza, recita uno degli adagi più conosciuti, e spesso, abusati. Sta di fatto però che a Gorizia, in tempi di crisi economica e di più o meno sfortunate contingenze – vedi cantiere bloccato di corso Italia -, commercianti ed esercenti pensano bene di darsi una mano a vicenda e si inventano una sorta di fiera “fai da te”, per promuovere le proprie attività.

Il merito, in questo caso, è di una realtà in particolare, che da tempo ha lanciato un modo nuovo di intendere il lavoro e che ritiene che fare qualcosa per gli altri possa valere ance a far qualcosa per se stessi. Parliamo della cooperativa sociale Iside, che gestisce l’asilo nido-baby parking “Bimbinicittà”di corso Verdi 16 a Gorizia (nella foto), che sta organizzando di concerto con l’associazione “Le Nuove Vie” per il prossimo 12 maggio un’originale sfilata per bambini. E sin qui, visto che proprio i più piccoli sono gli utenti principali (d’accordo, assieme ai loro genitori) della struttura di corso Verdi, non ci sarebbe poi molto di strano e interessante. Sta di fatto però che la “scusa” della sfilata diventerà occasione per tutte le realtà cittadine interessate per mettere in mostra se stesse, i propri marchi e i propri prodotti, come se il baby-parking di Iside diventasse d’improvviso un piccolo e coloratissimo quartiere fieristico.

L’appuntamento è già fissato per sabato 12 maggio, a partire dalle 16, e a chiarire meglio il progetto di Iside è direttamente l’invito che la cooperativa sociale ha girato in questi giorni ad esercenti e commercianti goriziani: «L’idea è quella di dare visibilità a tutti i negozi di Gorizia – si legge nella lettera -. Come? Ogni esercente potrà fornire i suoi prodotti, ad esempio vestiti per bambini, calzature, accessori, bibite, pizze, pasticcini, prodotti di cosmesi o prodotti per la scuola, ed esporre una pubblicità all’interno o all’esterno della struttura». Che, viene precisato, Iside fornirà a titolo gratuito gestendo l’evento con “Le Nuove Vie”. Visto che i bambini potrebbero vestire gli abiti o le scarpe dei negozi, mangiare e bere i prodotti dei locali e del ristoranti, e utilizzare il materiale di cartolerie o negozi di giocattoli, la manifestazione si trasformerà automaticamente in una grande vetrina per le attività cittadine. Ulteriore occasione di promozione, poi, sarà data da tutto il materiale pubblicitario che verrà distribuito in città, e riporterà i loghi delle attività aderenti (Iside sta valutando ancora se chiedere agli “sponsor” un piccolo contributo per le spese di stampa).

«Come mai abbiamo pensato a questo progetto? – chiede Andreana Esposito, titolare di “Bimbincittà” -. Innanzitutto perché crediamo che in una situazione come la nostra, a Gorizia, sia necessario fare squadra, e non combattere la crisi ognuno per sè, divisi. E poi perché, in fondo, per la natura stessa della mia attività facendo pubblicità agli altri faccio pubblicità a me stessa, entrando in contatto con persone, famiglie e genitori che potrebbero aver bisogno del mio servizio».

La campagna adesioni per la sfilata di maggio è già aperta, e per informazioni tutti si possono rivolgere direttamente ad Andreana chiamando il numero 3663125265, o scrivere a info@cooperativaiside.org. «Oggi l’attività di asilo nido funziona bene, è al completo, e per quel che riguarda il baby-parking pomeridiano da settembre abbiamo avuto già oltre un centinaio di adesioni – dice Andreana -. Ma la sensazione ricavata dai nostri stessi clienti è che la maggior parte dei goriziani non conosca affatto l’offerta commerciale della città, preferendo rivolgersi per abitudine o comodità ai centri commerciali. Ecco perché un’iniziativa come quella della sfilata diventa ancor più importante.

Fonte: ilpiccolo.gelocal.it

di Marco Bisiach

Condividi
Taggato , . Aggiungi ai preferiti : permalink.